TATTICHE DI GIOCO DOPO LA PRESA DEL POZZETTO

Dopo aver preso il pozzetto, è consigliabile prendersi un momento di riflessione e non agire d’istinto.

In molti casi, una decisione affrettata ci può portare a legare una carta che poteva essere d’aiuto per un burraco a una combinazione che invece non ci porterà mai a niente.
La prima cosa da fare è controllare se riusciamo a realizzare un burraco, la seconda e legare le carte ai giochi già esistenti in modo da avvicinarsi al burraco o eventualmente permettere al nostro compagno di realizzarne uno, per lo stesso motivo diventa fondamentale, infine, calare quanti più giochi possibile.
Mettiamo che il nostro compagno sia andato a pozzetto con lo scarto. Tocca a noi e abbiamo la possibilità di chiudere che fare?

Questi sono i casi in cui e bene chiudere:

  • Dobbiamo appoggiare un jolly o una pinella che altrimenti ci resta in mano.
  • Per non chiudere saremmo obbligati a dare una carta utile agli avversari.
  • L’avversario dopo di noi ha due carte e potrebbe andare a pozzetto “al volo”, non dobbiamo permetterlo.
  • Gli avversari non hanno ancora giocato nemmeno un tris e li costringiamo quindi a pagare anche i 100 punti del pozzetto non preso oltre a tutte le carte che hanno in mano.
  • L’avversario dopo di noi ha una sola carta ed è in chiusura. Questi sono invece i casi in cui non bisogna chiudere.
  • L’avversario dopo di noi ha tante carte in mano e una sua chiusura è improbabile.
  • La coppia avversaria non ha Burraco e non ha nemmeno combinazioni di 6 carte.
  • La coppia avversaria non ha preso il pozzetto e ci sembra lontana dal poterlo prendere.