LA BRISCOLA IN CINQUE DI MARCO MALVALDI

La briscola in cinque di Marco Malvaldi

La briscola in cinque, libro di Marco Malvaldi.
Un Gioco ambiguo la briscola in cinque. Si svolge scommettendo su un numero di punti che si pensa di portare a casa. Si vince grazie a un socio che resta nascosto fino quasi alla fine della partita. Si gioca tre contro due o quattro contro uno, ma nessuno dei cinque sa di chi si può fidare. Fino all'ultima mano. Gioco da bar di provincia, probabilmente in via d'estinzione.

Prova lampante che il popolo conosce ancora la sottile arte delle alleanze, della diplomazia celata, dello sbeffeggio e dell'inganno. 

Il titolo è proprio La briscola in cinque (Sellerio editore Palermo, prezzo orientativo 10 euro) il romanzo affascinante di Marco Malvaldi. Bisogna proprio esserci nati in un piccolo paese per conoscere certe storie e certe tradizioni; Il bar, i vecchi giocatori che fanno oramai parte dell'arredamento e della tappezzeria, i due sport nazionali: le carte e la chiacchiera, la noia, le lunghe attese nei pomeriggi invernali, il vino che non manca mai, e il superalcolico di turno che ha nomi diversi in ogni angolo d'Italia ma che serve sempre allo stesso medesimo scopo dall'alba dei tempi: ingannare il tempo che passa e che logora ogni cosa, a volte anche lo stesso bar.

In un micro ecosistema come questo ecco che giunge un fattaccio di cronaca nera, il ritrovamento del cadavere di una ragazza trovata in un cassonetto poco lontano. L'argomento del giorno diventa immediatamente qualcosa di coinvolgente, al punto da portare la comitiva intera e il bar nel cuore delle indagini. Con tutte le insidie, le maldicenze, le furbizie e le sbruffonate da spacconi che si usano per vincere una mano di briscola in cinque.